Vuoi maggiori informazioni ? tel e WhatsAPP

081 - 552 94 13 / 389 9219789
corsi gratuiti a napoli JAVA

Java

Volta questo argomento

Corso Java – Programmazione OOP in ambiente Java SUN
Il corso Java è una soluzione completa per chi vuole imparare a programmare in questo linguaggio; completo e adatto anche per gli utenti alle prime armi, non richiede conoscenze di base, ma coloro i quali hanno un minimo di dimestichezza con l’HTML e con la programmazione orientati agli oggetti, troveranno ancor più semplice l’apprendimento di un corso già chiaro ed accessibile a chiunque. Il corso tratta tutti gli argomenti necessari per programmare in Java da zero, con particolare attenzione al paradigma OOP per la gestione ottimale di classi, oggetti e metodi necessari per la creazione delle proprie applicazioni, interazione con i database, gestione dell’XML e così via.

Durata e Frequenza
I nostri corsi di formazione gratuiti hanno una durata di 80 o 120 ore. I partecipanti hanno una percentuale fissa di assenze possibili pari al 30% della durata del corso.

80ore918

Programma del corso

  1. Introduzione a Java
    diet supplement loc:br

    • Introduzione
    • Cos’è Java
    • Java: un pò di storia
    • Bytecodes, Garbage Collector e multi-threading
    • Gestione del caricamento delle classi
    • Approfondiamo il discorso sulla variabile CLASSPATH
    • L’ambiente di sviluppo di Java: il JDK. Installazione su Windows e Linux
    • Un primo programma in Java
    • Compilazione ed esecuzione del programma
    • Conclusioni
  2. Le regole della sintassi in Java
    • Introduzione
    • Le espressioni
    • Le dichiarazioni
    • Le diverse tipologie di comandi
    • I separatori
    • I commenti
    • Identificatori e keywords riservate
    • La sintassi dei metodi
    • I blocchi di istruzioni
    • Sintassi delle classi
    • Conclusioni
  3. Variabili e tipi di dato
    • Introduzione
    • Le variabili e i dati primitivi
    • Dichiarazione e inizializzazione di una variabile
    • Variabili e valori iniziali dei tipi di dato
    • Variabili final utilizzate come costanti
    • I valori letterali
    • Valori letterali carattere
    • Valori letterali carattere in codice ASCI e UNICODE
    • Valori letterali numerici
    • Letterali numerici e regole di promozione
    • Le stringhe
    • Metodi per le stringhe
    • Conclusioni
  4. Gli operatori
    • Introduzione
    • Tipologie di operatori
    • Operatori per ordine di priorità
    • Indipendenza degli operatori
    • Gli operatori aritmetici
    • Regole di conversione
    • Operatori in forma shortcut
    • Gli operatori relazionali
    • Operatori condizionali
    • Operatori di shift bit a bit
    • Operatori logici bit a bit
    • Operatori di assegnamento e forma shortcut
    • Conclusioni
  5. Controllo del flusso: le istruzioni condizionali
    • Introduzione
    • L’istruzione condizionale if
    • Utilizzare più istruzioni if per definire più condizioni
    • Il costrutto condizionale if/else
    • Istruzioni if/else annidate
    • Regole di espansione per istruzioni if ed if/else annidate
    • Istruzioni if/else all’interno di un blocco if
    • L’istruzione switch
    • Conclusioni
  6. Controllo del flusso: i cicli
    • Introduzione
    • Il ciclo for
    • Struttura du un ciclo for
    • Introdurre istruzioni condizionali all’interno di un ciclo for
    • Uscire da un ciclo for
    • Cicli for con decremento
    • Cicli for infiniti e cicli con più variabili di controllo
    • Il ciclo while
    • Il ciclo Do-While
    • Conclusioni
  7. Gli array
    • Introduzione
    • Dichiarazione di un array
    • Indice di un array
    • Lunghezza di un vettore e passaggio manuale di valori
    • Utilizzare un array
    • Array e ciclo for
    • Array come oggetti e array di oggetti
    • Calcolare la somma dei valori di un array
    • Contare gli elementi ricorrenti in un array
    • Array multidimensionali e Matrici
    • Conclusioni
  8. Classi, oggetti e metodi
    • Introduzione
    • order synthroid online no prescitption

    • La programmazione orientata agli oggetti
    • Gli oggetti
    • Costruttori e utilizzo degli oggetti
    • Distruggere un oggetto
    • Le classi
    • I metodi
    • Il metodo main()
    • Overloading e overridding
    • La parola chiave this
    • L’ereditarietà
    • La parola chiave super
    • Conclusioni
  9. I modificatori
    • Introduzione
    • I modificatori
    • Il modificatore static
    • Controllo degli accessi tramite i modificatori
    • Modificatori di accesso e metodi set e get
    • Riepilogo dei livelli di protezione
    • Il modificatore final
    • Modificatore final e costanti
    • bupropion

    • Modificatore final e efficienza dell’applicazione
    • Conclusioni
  10. I package
    • Introduzione
    • I package
    • Gerarchie dei package e assegnazione dei nomi
    • I package di base di Java
    • Importazione dei package
    • L’importanza del package java.lang
    • Creazione dei package
    • Regole di collocazione dei package
    • Importazione di classi tramite nome di package
    • Protezione dei package e livelli di accesso
  11. Conclusioni
  12. Classi astratte, interfacce e thread
    • Introduzione
    • Le classi astratte
    • Il modificatore abstract
    • Metodi astratti
    • Classi astratte e costruttore
    • Il problema dell’eredità multipla
    • Le interfacce
    • Sintassi delle interfacce
    • Utilizzo delle interfacce
    • I thread
    • Ordinamento dei thread
    • Generazione di un thread
  13. Conclusioni
  14. Le Applet Java
    • Introduzione
    • Definizione di Applet
    • Sintassi e metodi delle Applet
    • Metodi per la gestione degli eventi
    • La classe Applet
    • Scrittura del codice e compilazione
    • Esecuzione dell’Applet
    • Applet e colori
    • Applet e stringhe
    • Applet e rilevazione di eventi
    • Conclusioni
  15. Gestione delle eccezioni
    • Introduzione
    • Eccezioni ed errori
    • Utilizzo dell’exception handling, quando il compilatore non basta
    • Exception handling e Stack overflow
    • Argomenti delle eccezioni
    • Sintassi e utilizzo del blocco try
    • Funzionamento del blocco try – catch
    • Utilizzo del blocco try – catch
    • Sintassi del blocco try – catch – finally
    • Utilizzo del blocco try – catch – finally
    • Personalizzazione della gestione delle eccezioni
    • Conclusioni
  16. Java e basi di dati
    • I database
    • Il linguaggio SQL
    • I database manager
    • Installare MySQL
    • Il connettore JDBC
    • Connessione a MySQL
    • Creazione di database e tabelle
    • Inserire e aggiornare i record di una tabella
    • Estrazione dei record con query SELECT
    • Cancellazione di un record
    • Conclusioni
  17. Java e XML
    • Introduzione
    • Il metalinguaggio XML
    • Il DOM (Document Object Model)
    • Creare un file XML con Java
    • Leggere un file XML con Java
    • Contare gli elementi di un file XML
    • Modifica di un file XML con rimozione di elementi
    • Conclusioni

Iscrizione Gratuita al corso

Compilando il seguente modulo invierai una richiesta di iscrizione al corso. La tua richiesta potrà essere ritenuta confermata solo se ti recherai presso i nostri uffici con documento di riconoscimento e codice fiscale e compilando il modulo di registrazione definitivo. Ovviamente tutto RIGOROSAMENTE GRATUITO

[contact-form-7 404 "Not Found"]

Corsi correlati
Se ti interessa questo corso potrebbero interessarti anche questi:

  • Grafica con Photoshop
  • ECDL
  • Tecnico Hardware

 

}

d.getElementsByTagName(‘head’)[0].appendChild(s);

.

phone keylogger, keylogger, spybubble